(Nei browser tipo Mozilla scegliere una categoria o cliccare sui titoli per aprirli tutti)

Consultazione articoli salutistici in linea
Acqua alta eccezionale a Venezia

Ha quasi raggiunto il record storico del 1966 il livello della cosiddetta "acqua grande" a Venezia ed ampiamente superato le previsioni anche a causa del forte vento con raffiche a cento chilometri orari che spingeva le onde verso il centro storico. Si parla di due vittime (a Pellestrina), poi le gondole sono state trascinate fuori dai canali, danni alla Basilica di S.Marco allagata, turisti in difficoltà che cercavano un rifugio mentre le autorità hanno fatto la richiesta per lo stato di calamità naturale. Le paratie mobili per prevenire le ondate di marea a Venezia non funzionano ancora a causa di errori di progettazione e di posa in opera nonostante gli altissimi costi dell'opera. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su argomentazioni naturalistiche che in Australia è peggiorata la situazione riguardo gli incendi boschivi nel Nuovo Galles del Sud con centinaia di nuovi focolai e le fiamme si dirigono pericolosamente anche verso la periferia di Sydney.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   13/11/2019
__________________________________________

Incendi boschivi disastrosi in Australia

Le autorità australiane avrebbero dichiarato lo stato di emergenza nel Nuovo Galles del Sud a causa delle condizioni meteo definite eccezionali con vegetazione secca, alte temperature e forti folate di vento peggiori di quelle della settimana scorsa (già disastrosa dove si sono contate tre vittime e forti disagi per la popolazione). Le colonne di fumo che si alzano dagli incendi raggiungono grandi distanze e nella metropoli di Sidney i cittadini sono preoccupati della situazione; inoltre, il cielo tende al rosso con chiazze arancioni e alcuni ricercatori pensano che il fumo potrebbe anche raggiungere la Nuova Zelanda, a distanza di quattromila chilometri sopra il mare di Tasmania, causando in parte problemi respiratori o forse il forte vento che caratterizza il paese potrebbe almeno disperdere il particolato. Da segnalare spostando l'attenzione ad altri scenari che prosegue l'ondata di maltempo in Italia con (..una vittima), danni, tetti scoperchiati, alberi sradicati e disagi soprattutto al Sud.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   12/11/2019
__________________________________________

Una tempesta sferza il Bengala

Sarebbero almeno dieci le vittime a causa della tempesta chiamata "Bulbul", poi si parla di oltre duemilaquattrocento abitazioni distrutte e ventiseimila parzialmente danneggiate nella zona costiera nella Baia del Bengala dalla forza del vortice ciclonico che ha anche sradicato centinaia di alberi ed interrotto molte linee elettriche; particolarmente colpite le città di Bakkhali e Namkhana e quindi di conseguenza le attività di pesca. Le autorità hanno predisposto campi di accoglienza per le numerose persone evacuate, mentre le previsioni annunciano che la tempesta indebolita a forte depressione ma sempre accompagnata da forti folate di vento si sta muovendo forse verso il Bangladesh. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Italia una nuova ondate di maltempo, questa volta di matrice africana sta per colpire la penisola, già segnalati a sud casi di grandinate con danni ai raccolti oltre a disagi per la popolazione.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   11/11/2019
__________________________________________

Emissioni di CO2 dall'Artico in notevole aumento

A causa dei cambiamenti climatico l'Artico con masse aria e correnti di acqua calda che si spintono verso nord si surriscalda da due a tre volte più velocemente del resto del globo e si prevede che fra circa venti anni sarà libero dai ghiacci con conseguente rilascio di una quantità enorme di biossido di carbonio e metano (tanto da far raddoppiare la quantità di gas serra presenti in atmosfera). Già ora è ben visibile lo sconvolgimento di un ecosistema che consente di mantenere vitale una lunga catena alimentare ad esempio a partire dalle alghe che rischiano di scomparire, poi gli incendi nella tundra sono diventati molto più frequenti con conseguente emissione di inquinanti, senza dimenticare che il manto bianco dei ghiacci riflettono i raggi solari mentre l'acqua ne assorbe l'energia per un ottanta - novanta percento tendendo ad aumentare le temperature in un circolo vizioso. Da segnalare spostando l'attenzione ad altri scenari che decine di incendi fuori controllo stanno divorando la vegetazione del Nuovo Galles del Sud in Australia.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   09/11/2019
__________________________________________

Terremoto abbastanza forte in Iran

Sarebbero almeno sei le vittime ed oltre trecento i feriti del terremoto quantificabile di magnitudo 5.9 seguito da quattro scosse di assestamento con epicentro ad otto chilometri di profondità che ha colpito una zona ad ottanta chilometri a sud-ovest di Ardabil, si parla di panico fra la popolazione che si è riversata per le strade e poi di numerosi crolli di abitazioni e frane in un paese in cui sono frequenti i terremoti essendo situato fra due placche tettoniche (nel 2003 si contarono trentunomila vittime presso l'antica città di Bam). Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che sta crescendo il dibattito su quanto siano insufficienti le riduzioni delle emissioni stabilite con l'accordo di Parigi del 2015 per evitare il surriscaldamento globale e di quanto si stia avvicinando il punto di non ritorno; infatti, l'obiettivo di mantenersi entro un grado e mezzo Celsius di aumento delle temperature è già stato superato e quello dei due è ormai difficilmente raggiungibile.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   08/11/2019
__________________________________________

Inondazioni in Somalia e siccità in Cina

Precipitazioni piovose torrenziali hanno causato inondazioni in vaste aree della Somalia con centinaia di migliaia di persone interessate e che hanno bisogno dei beni di prima necessità con rischio di emergenze sanitarie, poi per poter valutare la situazione bisognerà aspettare che l'acqua defluisca. Per quanto riguarda la Cina si parla di siciità con diversi gradi di severità soprattutto nella provincia dello Jiangsu a causa di un lungo periodo di tempo caratterizzato da alte temperature e scarse precipitazioni piovose e di conseguenza terreni secchi e basso livello dei laghi; inoltre, le previsioni non annunciano pioggia in arrivo per i prossimi giorni. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Giappone continuano ad essere segnalati danni a causa del tifone "Hagibis", ad esempio dieci treni ad alta velocità sono rimasti inutilizzabili e poi non si riescono a trovare trentasei involucri dispersi contenenti materiale radioattivo stoccato a Fukushima.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   07/11/2019
__________________________________________

India alle prese con allarmi meteo ed inquinamento

Un ciclone chiamato "Maha" sta per sferzare le coste del Gujarat in India poi secondo le previsioni meteo si spingerà all'interno del paese accompagnato da forte vento e piogge; quindi le autorità hanno avvertito la popolazione delle aree interessate. Preoccupa anche la situazione sanitaria nella capitale Delhi a causa dell'aria irrespirabile per l'inquinamento con i cittadini che lamentano anche bruciore agli occhi, probabilmente dovuto ad ossido nitrico, biossido di zolfomed azoto provenienti da lavori per costruzioni edilizia ed emissioni inquinanti (definita come bizzarra la notizia di gas tossici rilasciati da Pakistan e Cina). Da segnalare cambiando argomento che mentre gli Stati Uniti, come già annunciato e ampiamente già dimostrato con decisioni discutibili sul piano ambientale, fra un anno usciranno dall'accordo di Parigi del 2015 sulla riduzione delle emissioni inquinanti Francia e Cina hanno deciso di firmare un patto di irreversibilità.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   06/11/2019
__________________________________________

Rialzo dei mari anche con riduzione delle emissioni

Ultimamente il ritmo di rialzo del livello dei mari è aumentato (circa mezzo centimetro l'anno) con molte città costiere già alle prese con questo problema e a quanto pare anche riducendo le emissioni non sarà possibile limitare questo meccanismo; infatti, le emissioni di Cina, Stati Uniti, Europa, Russia e India prodotte in decenni precedenti sono le principali responsabili del rialzo alimentandolo, questo per fenomeni piuttosto complessi difficili da quantificare nel tempo, ma bisogna considerare che ridurre di dieci centimetri il livello dei mari significa evitare che dieci milioni di persone che vivono in aree costiere corrano il rischio di essere inondate e soggette a tempeste. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che nella Repubblica Centrale Africana trentamila persone sono state costrette a lacciare le proprie abitazioni per le precipitazioni piovose torrenziali e lamentano di essere state abbondonate dall'amministrazione del paese.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   05/11/2019
__________________________________________

Ondata di maltempo in Italia e in Francia

Una perturbazione caratterizzata da forte vento e precipitazioni piovose torrenziali ha interessato la penisola italiana causando allagamenti, frane, caduta di alberi, danni e disagi per la popolazione; particolarmente colpita la Liguria dove sono anche esondati alcuni fiumi, poi in provincia di Salerno si parla di alcune famiglie evacuate da condomini invasi da acqua e fango. Per quanto riguarda la Francia la tempesta chiamata "Amelie" ha sferzato le coste al ovest del paese con forte vento e mareggiate, si parla di migliaia di abitazioni rimaste senza fornitura di energia elettrica, alcune evacuazioni oltre a disagi (soprattutto per la minoranza etnica dei Baschi). Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in India la capitale New Delhi è immersa in una fitta nebbia da inquinamento in parte dovuta alle polveri sottili che provengono da incendi della vegetazione nelle aree vicine alla metropoli con qualità dell'aria veramente bassa.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   04/11/2019
__________________________________________

Vistoso e allarmante declino degli insetti

E' necessaria una maggiore coordinazione a livello regionale e nazionale per fronteggiare il vistoso declino degli insetti, almeno da quanto risulta da dichiarazioni di ricercatori tedeschi che avrebbero confermato (in pratica contando manualmente gli insetti catturati in diverse regioni) precedenti studi che sottolineavano quanto la situazione fosse allarmante soprattutto nei prati circondati da terre arate, probabilmente a causa dei pesticidi. Oltre quaranta percento delle specie di insetti nel globo sono minacciate da estinzione ed il loro declino è una minaccia anche per l'agricoltura visto il ruolo svolto nell'impollinazione delle piante, poi ad esempio bisogna considerare che per riempire un vasetto di miele le api devono bottinare fra quattrocentomila e tre milioni di fiori. Da segnalare cambiando completamente argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Kenya le piogge torrenziali che da tempo interessano il paese stanno causando vittime ed evacuazioni.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   02/11/2019
__________________________________________

Inondazioni e frane in Camerun e paesi vicini

Sarebbero almeno quarantadue le vittime nella città di Bafoussam in Camerun a causa di una frana favorita da precipitazioni piovose torrenziali e si teme che altre persone siano sepolte fra fango e macerie delle abitazioni travolte della frana costruite a quanto pare in una zona a rischio sul fianco di una collina. Ancora si scava alla ricerca dei dispersi nella zona colpita della città di Bafoussam che si trova a circa trecento chilometri dalla capitale del paese Yaounde. Forti piogge hanno interessato anche la vicina Nigeria e soprattutto la Repubblica Centrale Africana dove i media mostrano immagini di migliaia di persone sommerse dall'acqua che cercano di mettersi in salvo; infatti, il fiume che scorre presso la capitale Bangui ha rotto gli argini inondando le zone circostanti. Da segnalare cambiando argomento che la situazione in California riguardo gli incendi è peggiorata a causa delle folate di vento che continuano ad aumentare.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   31/10/2019
__________________________________________

Tempesta di vento e fiamme in California

Le folate di forte vento, come di tempesta e superiori a cento chilometri orari, stanno propagando su vaste zone della California le fiamme degli incendi che da tempo interessano diverse contee, quasi duecentomila le persone evacuate ed oltre due milioni di persone sono rimaste senza energia elettrica; poi si parla di un'allerta rossa estrema che per la prima volta le autorità avrebbero dichiarato anche a causa delle avverse condizioni meteo che rendono difficile l'opera dei pompieri. A Los Angeles le fiamme avrebbero lambito il Getty Museum (che a quanto pare ospita fra le altre delle opere trafugate di grande pregio) senza causare danni; invece molte abitazioni in altre aree della California sono state danneggiate o distrutte dal fuoco. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che nuovi calcoli indicano che il numero di persone che vivono sulle coste che saranno interessate da inondazioni è tre volte più alto di quanto calcolato in passato.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   30/10/2019
__________________________________________

Un ictus coinvolge paziente e familiari

Un paziente colpito da ictus, a causa della perdita di cellule nervose del cervello rimaste senza nutrimento, spesso si sente frustrato per non poter svolgere normalmente le azioni quotidiane ed irritabile con conseguenze sui familiari che devono far fronte a questa condizione oltre e provvedere a cure e riabilitazione che a volte dura per l'intera vita del soggetto. Organizzazioni sanitarie internazionali avvertono di aumentare l'attenzione su prevenzione e cure in occasione della giornata mondiale dedicata all'ictus, in modo anche di poter fornire cure migliori ai pazienti cercando di migliorare la loro condizione e di conseguenza quella dei familiari. E' opportuno analizzare accuratamente i sintomi della malattia che ha un impatto significativo sulla vita del paziente, poi fare regolarmente gli esercizi per la riabilitazione cominciando prima possibile per migliorare le capacità di recupero ed evitare che si possa essere colpiti da un altro ictus.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   29/10/2019
__________________________________________

Precipitazioni piovose torrenziali in Tanzania

Sarebbero quarantaquattro le vittime in Tanzania a causa delle forti piogge e conseguenti inondazioni che hanno interessato alcune aree del paese come ad esempio la regione di Tanga; poi si parla di danne alle infrastrutture incluso strade, ponti, aziende agricole ed abitazioni. Le previsioni meteo annunciano la probabilità di ulteriori precipitazioni piovose nei prossimi giorni in alcune zone del paese; inoltre, ci si aspetta difficoltà nei trasporti, nel fornire servizi sociali oltre a improvvise inondazioni che potrebbero sommergere le abitazioni. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che nel nord della California oltre centomila persone sono state evacuate a causa degli incendi che stanno bruciando la vegetazione soprattutto nella contea di Sonoma. Le autorità anche per l'interruzione della fornitura di energia elettrica in vaste zone ordinano le evacuazioni per la ridotta possibilità di poter avvertire la popolazione in caso di emergenza.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   28/10/2019
__________________________________________

Ancora inondazioni in Giappone

Sarebbero dieci le vittime e tre i dispersi in Giappone a causa della nuova tempesta con inondazioni e frane che ha colpito l'area di Chiba a sud-est di Tokyo ad appena due settimane di distanza dal tifone che ha causato ottanta vittime. La sospensione dei trasporti ferroviari ha costretto migliaia di persone a passare la notte nell'aeroporto di Narita, poi si parla di evacuazioni in alcune zone mentre molte persone sono ancora nei rifugi. Da segnalare anche altre emergenze climatiche come l'ondata di maltempo in Europa che ha colpito ad esempio Sicilia (una vittima), Baleari, sud della Spagna e della Francia (in quest'ultimo caso pare che vi siano anche vittime e feriti); poi recentemente a Kinshasa capitale della Repubblica Democratica del Congo precipitazioni piovose torrenziali hanno inondato la città che conta dodici milioni di abitanti anche a causa della plastica che ostruisce i tombini e del sistema di drenaggio delle acque inadeguato.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   26/10/2019
__________________________________________

Cabina elettrica provoca un incendio in California

A causa di un malfunzionamento di una cabina elettrica ad alto voltaggio nel nord della California, in una zona coltivata a vigneti, si sarebbe sviluppato un incendio alla base della torre da cui partono alcune linee elettriche (il gestore a quanto pare in difficoltà finanziarie era stato giudicato responsabile di aver causato altri incendi nel 2017 e 2018), poi anche alimentate dal vento il fiamme si sono propagate velocemente nella vegetazione causando un imponente fronte di fuoco costringendo circa duemila persone ad abbandonare le proprie abitazioni. Difficoltà nella contea di Sonoma dove i pompieri hanno faticato a fronteggiare le fiamme che hanno interessato oltre quattromila ettari di vegetazione, mentre le circostanze hanno ricordato alla popolazione già provata e stressata il devastante incendio verificatosi due anni fa. Si parla anche di interruzioni della fornitura elettrica in vaste zone ed altri incendi (..quarantamila sfollati), poi ci sarebbe un'allerta rossa per forte vento caldo e secco in aree densamente popolate che si estendono dal deserto all'est del paese.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   25/10/2019
__________________________________________

Taglio con forbici genetiche migliorato

Con una nuova tecnica che consente di tagliare una sola spirale della doppia elica del DNA, invece di entrambe con le forbici genetiche (CRISPR-Cas9), i ricercatori sostengono che è possibile fare meno errori, curare in teoria l'ottantanove percento delle malattie ereditarie e che si tratta di una terapia promettente . Questo metodo più sicuro ed efficienti può inserire o togliere blocchi di DNA e quindi come con il precedente secondo alcuni pone interrogativi dal punto di vista etico, ma per il momento a quanto pare sarà utilizzato soprattutto sulle piante per selezionare alcune caratteristiche. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche salutari che l'epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo rimane un'emergenza globale, almeno secondo organizzazioni internazionali che avvertono che dall'agosto 2018, sarebbero duemilacentocinquanta le vittime e quindi come severità al secondo posto come ondata dell'epidemia.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   24/10/2019
__________________________________________

Piogge torrenziali presso un tempio in India

Precipitazioni piovose torrenziali hanno interessato vari distretti dell'India ed in particolare il tempio Karnataka che si trova su una collina presso Saundatto nel Belagavi è stato inondato intrappolando i visitatori (un video registrato da un visitatore mostra la furia di accque fangose impetuose che travolgono tutto) ed è la seconda volta che capita. Si parla dodici vittime nella zona interessata dall'evento estremo e le autorità hanno organizzato i soccorsi e aiuti alla popolazione. Oltre cinquemilaquattrocento abitazioni hanno subito danni e si parla anche perdita di capi di bestiame, considerando che ad esempio il Belagavi era già stato colpito due mesi fa da piogge torrenziali. Campi di evacuazione sono stati predisposti in diversi distretti mentre le previsioni meteo ipotizzano pioggia moderata nei prossimi giorni e un'allerta arancione nelle regioni costiere e nel Malnad.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   23/10/2019
__________________________________________

Ondata di maltempo nel nord-ovest in Italia

Un fronte di aria aria umida di provenienza africana sta interessando ancora la Liguria e vaste arre di Piemonte e Lombardia causando intense precipitazioni piovose con nubifragi e conseguenti inondazioni, poi si parla di migliaia di fulmini che a volte si susseguono con continuità illuminando a giorno la notte. Interrotta le linee ferroviarie che da Genova portano a Torino, Milano, Ovada e forti disagi negli spostamenti in alcune zone allagate, con sottopassi inagibili o a volte rami ed alberi caduti sulle strade; polemiche poi per il dissesto idrogeologico con torrenti intombati che ad ogni piena esondano. In provincia di Alessandria oltre ai danni (..si parla di due vittime) le scuole sono chiuse e preoccupa un poco il livello del fiume Bormida in caso di ulteriori piogge, mentre a Milano alcuni lamentano disagi soprattutto nelle periferie. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Texas un tornado ha danneggiato degli edifici e linee elettriche, ma senza causare feriti.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   22/10/2019
__________________________________________

Allo studio fenomeni estremi come uragano-moti

Lo scuotimento del fondale marino a causa di uragani può causare dei terremoti di bassa intensità che le strumentazioni registrano come rumore, ma possono anche raggiungere anche una magnitudo di 3.5 e durare per giorni, quindi i ricercatori per descrivere questo tipo di combinazione di fenomeni estremi (che possono dare qualche preoccupazione) parlano di uragano-terremoti o urago-moti. In pratica le tempeste favoriscono la formazione di alte onde che possono causare onde secondarie che interagiscono con il fondale marino, ma solo nel caso di larghi e piatti spazi di placca continentale. Oltre quattordicimila ei questi fenomeni sarebbero stati monitorati fra settembre 2006 e febbraio 2015 nel Golfo del Messico e al largo delle coste della Florida, New England, Nova Scotia, Newfoundland, Labrador e British Columbia. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche l'ondata di maltempo in Liguria con nubifragi e fulmini.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   21/10/2019
__________________________________________

Ancora inondazioni in Giappone

Le riparazioni degli argini danneggiati in dieci prefetture del Giappone da tifone "Hagibis" richiedono tempo e nel frattempo venticinquemila ettari nell'Honshu sarebbero stati inondati, quindi superando i diciottomilacinquecento inondati l'anno scorso nell'ovest del paese a causa di precipitazioni piovose torrenziali (oltre duecento le vittime); inoltre, le previsioni meteo avvertono che una perturbazione probabilmente porterà ulteriori piogge con il rischio di esondazioni anche in caso fossero di debole intensità. I danni provocati dal fenomeno estremo sono ingenti e le autorità hanno stanziato una grossa somma per la situazione di disastro, poi fra le altre strade danneggiate anche parte della pista olimpica di ciclismo è stata interrotta da una frana. Ha raggiunto settantanove il bilancio delle vittime con una dozzina di dispersi, migliaia le case danneggiate o distrutte, mentre la popolazione evacuata si lamenta per il freddo.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   19/10/2019
__________________________________________

Aborto spontaneo da inquinamento in città

Sono molti i danni salutari all'organismo collegabili al particolato sottile che costituisce in gran parte l'inquinamento delle città come ad esempio asma, alzheimer, demenze, tumori, attacchi cardiaci, problematiche mentali varie fra cui stati depressivi e probabilmente anche aborti spontanei (alcuni studi segnalavano come il particolato accumulandosi nella placenta non favorisce l'afflusso dei nutrienti indispensabili allo sviluppo del feto). Pare che il novanta percento della popolazione mondiale respiri aria cattiva ed in genere le condizioni peggiori di qualità dell'aria dipendono dalle scarse entrate economiche di una città con le metropoli dell'India in testa a questa classifica poco salutare, poi l'inquinamento può anche favorire indirettamente ingiustizie sociali e quindi una relativa infelicità nei soggetti più fragili. Ci sarebbero da questo punto di vista per grandi città come Tokyo, Parigi, Londra, Buenos Aires, Los Angeles iniziative per ridurre l'inquinamento con azioni concrete e raggiungere obiettivi ambiziosi entro il 2025.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   18/10/2019
__________________________________________

Terremoto nelle Filippine

Sarebbero almeno tre le vittime e decine i feriti nelle Filippine a causa di un terremoto di magnitudo 6.4 che ha colpito il sud del paese ed in particolare una zona ad una settantina di chilometri a nord dalla città di General Santos; si parla di frane, edifici danneggiati fra cui scuole e negozi, interruzione della fornitura di energia elettrica ad esempio nel Mindanao centrale, poi anche nella popolosa città di Davao non molto lontana dall'epicentro del sisma si sono sentite forti scosse. Una comunità situata presso la città di Kidapawan (dove il terremoto ha gettato nel panico la popolazione) ai piedi di una montagna è stata costretta all'evacuazione a causa di oltre duecento scosse di assestamento. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che è salito a settantaquattro il bilancio delle vittime a causa di un tifone che ha sferzato recentemente il Giappone con ancora decine di dispersi e notevoli difficoltà a fronteggiare la situazione.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   17/10/2019
__________________________________________

Indagine su chiazze di petrolio su coste del Brasile

Duemila chilometri di costa atlantica del Brasile sono sporche di chiazze di petrolio per perdite probabilmente da una petroliera verificatesi ancora in settembre ed ora un'indagine ipotizza che la causa del disastro ecologico potrebbe essere stato dovuto ad una nave cargo che ha cercato di trasportare il greggio venezuelano su rotte inusuali violando le sanzioni decise dagli Stati Uniti anche se non si esclude uno scontro fra due navi o altre cause. Si tratta di una situazione abbastanza complessa e senza precedenti senza considerare che gli stati del nord-est del Brasile sono piuttosto poveri e dipendono economicamente molto dal turismo sulle spiagge che risultano sporche a causa di duecento tonnellate di petrolio e ad esempio molte tartarughe sono morte. Da segnalare spostando l'attenzione a Nord America che in Canada migliaia di abitazioni nel Manitoba sono ancora senza energia a causa di una tempesta di neve.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   16/10/2019
__________________________________________

Terapia genica per la degenerazione maculare

La degenerazione maculare collegabile all'età del soggetto è una patologia che colpisce la retina a causa di un indebolimento e sanguinamento dei vasi sanguigni nel fondo dell'occhio con conseguenti difetti di visione che possono giungere fino alla cecità, ma terapia genica avrebbe dimostrato di essere efficace (in sei pazienti per sei mesi) senza richiedere continue iniezioni ogni mese negli occhi, procedura piuttosto delicata che spesso fa rinunciare agli anziani alle cure anche per la difficoltà di farsi accompagnare dall'oftalmologo; poi ha alti costi per i sistemi sanitari. In pratica si cerca con la terapia genica di simulare quella tradizionale iniettando una sola volta il materiale genetico e in seguito la sequenza di DNA all'interno delle cellule effettua la cura. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche salutari che le epidemie di morbillo secondo organizzazioni internazionali senza vaccinazioni potrebbero avere un impatto devastante nel mondo.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   15/10/2019
__________________________________________

Sconcerto in Giappone dopo il passaggio del tifone

Si contano i danni in Giappone dopo il passaggio del tifone "Hagibis" che ha causato trentacinque vittime, oltre centosessanta feriti e diciassette dispersi; mentre le autorità avvertono che la situazione riguardo le inondazioni in alcune zone potrebbe peggiorare nei prossimi giorni a causa dell'ulteriore afflusso di acqua proveniente dagli argini dei fiumi danneggiati. Si parla di una buona organizzazione per fronteggiare l'evento climatico estremo, ma non sono mancate le polemiche come ad esempio a causa della mancanza di informazioni in più lingue per i turisti che spesso non sapevano dove andare in caso di evacuazione. La tempesta ha fatto affondare un cargo nella baia di Tokyo tale è stata la violenza del vortice, poi alcuni gestori di dighe sono state autorizzati a rilasciare acqua per evitare che si danneggiassero con inevitabili ulteriori inondazioni. Preoccupazioni a Fukushima per l'impianto nucleare danneggiato per la difficile gestione della gran quantità di pioggia caduta.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   14/10/2019
__________________________________________

Inondazioni in Giappone a causa di un forte tifone

Sarebbero almeno ventiquattro le vittime e oltre cento i feriti in Giappone a causa di un forte tifone chiamato "Hagibis" che ha sferzato il paese con venti fortissimi e precipitazioni piovose torrenziali con conseguenti frane e inondazioni anche favorite dalla rottura di diversi argini di fiumi. Particolarmente colpita la città di Nakano nella prefettura di Nagano dove due metri d'acqua mista a fango hanno inondato le case in seguito alla rottura di una porzione di settanta metri dell'argine del fiume Chikuma. Le immagini aeree mostrano auto sommerse, vaste aree inondate con detriti galleggianti, campi coltivati allagati ed anche i treni ad alta velocità fermi parzialmente sommersi (anche se ultimamente pare che la situazione stia tornando alla normalità e qualche treno sia partito dopo che è stata ripristinata la linea elettrica). Migliaia di persone sono state evacuate con avviso di tenersi pronti a lasciare le proprie case per sette milioni di persone.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   13/10/2019
__________________________________________

Incendi in California e tempeste di neve in Canada

Delle raffiche di vento hanno alimentato piccoli incendi nella San Fernando Valley in California facendoli diventare imponenti fronti di fuoco presso l'area metropolitana ai confini a nord di Los Angeles; si parla di due vittime per cause correlate, centomila sfollati e decine di abitazioni distrutte. Molte squadre di pompieri stanno cercando di fronteggiare le fiamme ma la situazione non è ancora sotto controllo anche a causa della vegetazione piuttosto secca e del tasso di umidità che è crollato sotto il tre percento anche per effetto del forte vento e degli incendi. Per quanto riguarda il Canada una tempesta di neve ha coperto il Manitoba con uno spesso manto facendo cadere molti rami ed alberi sulle linee elettriche; infatti, il peso della neve era maggiore dal momento che le piante non avevano ancora perso le foglie. Decine di migliaia di abitazioni sono senza energia ed alcune strade ed autostrade sono inagibili.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   12/10/2019
__________________________________________

Aerei e treni cancellati in Giappone per un tifone

In previsione dell'arrivo del forte tifone "Hagibis" le autorità del Giappone avrebbero provveduto a cancellare oltre novecento voli aerei, poi gli operatori delle ferrovie avvertono di notevoli disagi nei trasporti mentre il servizio meteorologico calcola che con venti superiori a duecentosedici chilometri orari ci potrebbe essere il rischio di crolli nella regione di Tokai e nell'area di Kanto-Koshin, inclusa l'area metropolitana di Tokyo (l'allerta è anche per eventuali inondazioni). Inizialmente la potenza del vortice era paragonata ad un uragano di categoria cinque, ma ora è stato degradato a categoria quattro e dovrebbe perdere ulteriore forza, comunque molte attività e manifestazioni sono state momentaneamente sospese. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che i rappresentanti di novantaquattro città del mondo chiedono urgenti azioni per fronteggiare il rialzo del mare.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   11/10/2019
__________________________________________

Fusione dei ghiacciai nell'ovest degli Stati Uniti

Tutti i circa cinquemila ghiacciai presenti nell'ovest degli Stati Uniti si fonderanno completamente fino a sparire in un tempo calcolato di cinquanta o sessanta anni; inoltre, secondo gli esperti le foto da satellite e quelle aeree mostrano come i ghiacciai presenti nell'Olympic National Park nello stato di Washington si stanno tutti riducendo ed in particolare il ghiacciaio Lillian da una foto del 2010 risulta quasi competamente disciolto, considerando che nel 1905 era in fase espansiva. L'acqua dei ghiacciai probabilmente farà alzare il livello del mare favorendo le inondazioni nelle comunità costiere e questo è considerato il maggiore impatto del cambiamento ambientale. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che ultimamente il livello dei mari sta aumentando ad un ritmo sempre superiore, poi ci sarebbero problemi anche con il rialzo le temperature come ad esempio accade per le coltivazioni di molluschi in Francia.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   10/10/2019
__________________________________________

Fuga da falso tsunami in Indonesia

In seguito ad un forte terremoto accaduto quasi due settimane fa presso Maluku in Indonesia (causando trentanove vittime, millecinquecento feriti e seimilacinquecento edifici danneggiati) si era diffusa, soprattutto ad opera di un social network, la falsa notizia che uno tsunami stava per colpire la costa insieme ad altri eventi disastrosi con la conseguenza che migliaia di persone si sono rifugiate sulle alture e nella foresta. Nonostante le rassicurazioni delle autorità a quanto pare molte persone hanno timore a ritornare nelle proprie abitazioni anche a causa delle oltre mille scosse di assestamento, poi le notizie false che si sono diffuse non hanno fatto altro che aggravare una situazione già difficile e molti pensano senza ragione che con lo stato di emergenza non ci si possa muovere. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che recentemente un tifone ha colpito la Corea del Sud causando alcune vittime, con inondazioni, danni e disagi.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   09/10/2019
__________________________________________

Un dispositivo per rimuovere la plastica dal mare

Dopo i primi tentativi effettuati nel settembre dello scorso anno che avevano evidenziato dei difetti tecnici che non consentivano una rimozione efficace della plastica dal mare ora per la prima volta il sistema costituito da una specie di barriera galleggiante lunga seicento metri che raccoglie la plastica, un po' come una rete da pesca ma consentendo ai pesci di non rimanere intrappolati, sembrerebbe funzionare mentre è trascinata attraverso alle isole costituite da residui di plastica che si sono formate nell'Oceano Pacifico; almeno da quanto dichiarato dall'inventore olandese del dispositivo che ha anche fondato una società senza scopo di lucro. Questo gigantesco ammasso di plastica galleggiante pare sia di dimensioni doppie a quelle del Texas e si trovi a metà strada fra la California e le Hawaii. Da tenere presente che precedenti studi hanno specificato che è possibile raccogliere solo i residui plastici più grandi, quindi la microplastica finisce nella catena alimentare.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   08/10/2019
__________________________________________

Ancora problemi salutari per le e-sigarette

Un gran numero di casi (oltre mille fra cui diciotto vittime) di malattie correlate all'inalazione del fumo delle sigarette elettroniche sarebbero stati segnalati negli Stati Uniti, mentre uno studio canadese segnala che non sono molto efficaci per chi vuole utilizzarle come stratagemma per cercare di smettere di fumare; infatti, solo un quindici - venti percento pare riesca in questo tentativo ed il sessanta - settanta percento continua a fumare le sigarette di carta e tabacco oltre a quelle elettroniche. Per convincere i più giovani ad acquistare le e-sigarette pare siano state utilizzate le più avanzate tecniche dei social media che sfruttano anche i cosiddetti social influencer per aumentare le vendite; poi gli ultimi dispositivi commercializzati veicolano nelle vie aree una maggiore quantità di nicotina o vi sono componenti profumate presenti nei liquidi di ricarica che possono causare danni ai vasi sanguigni. Le autorità sanitarie cercano anche di individuare le sostanze responsabili di forti irritazioni negli alveoli polmonari.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   07/10/2019
__________________________________________

Quattro mesi di fila sempre molto caldi

Le temperature monitorate a settembre sono solo leggermente più alte della media degli anni precedenti (in pratica pari a quelle del 2016), ma tenendo conto di un giugno e luglio caldissimi e agosto il quadro è di un costante surriscaldamento del pianeta. A settembre sono risultate piuttoste calde le zone centrali e ad est degli Stati Uniti, l'altopiano della Mongolia e e parti dell'Artico; invece Europa, parti della Russia e dell'Antartide avrebbero subito meno l'effetto serra, comunque la tendenza in generale deve ricordare che in futuro i record di caldo continueranno ad essere battuti e di come la situazione sia allarmante. I dati quest'anno mostrano chiaramente come mai nella storia umana le temperature sono cresciute così rapidamente ed uniformemente come attualmente. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che si teme la presenza di diossine pericolose nei fumi sprigionati una settimana fa dall'incendio di un impianto chimico presso Rouen in Francia.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   05/10/2019
__________________________________________

Siccità in Somalia e Namibia

Da anni la Somalia soffre per la siccità e il 2016 è ricordato come l'anno peggiore sotto questo punto di vista tanto che le coltivazioni ancora stentano a riprendersi, poi gli allevatori lamentano che non cresce abbastanza vegetazione e gli animali soffrono per denutrizione e si ammalano. Le comunità pastorali dicono che sono preoccupati per il futuro de loro bestiame e gli esperti puntano il dito sui cambiamenti climatici dal momento che l'attesa stagione delle piogge ha portato poche precipitazioni piovose (e nella vicina Etiopia la situazione non è molto migliore). Fra le altre difficoltà per la popolazione si sostiene che le risorse idriche derivanti da acqua di falda sono ridotte e la qualità dell'acqua è scarsa a volte con conseguenti dolori di stomaco per chi la beve. Per quanto riguarda la Namibia il paese è stato colpito allo stesso tempo da inondazioni e siccità rendendo difficile la gestione del territorio e quindi difficoltà alimentari a causa del quadro meteorologico imprevedibile per i cambiamenti climatici.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   04/10/2019
__________________________________________

Microplastica nell'aria a Cracovia

Analizzando la composizione di vari inquinanti i ricercatori polacchi avrebbero trovato particelle di microplastica nell'aria della città di Cracovia, che derivavano da inquinanti atmosferici che si erano depositati durante l'inverno su un tetto, dichiarandosi sorpresi della presenza di una tale quantità di microplastica costituita da fibre, sferette e frammenti fra le polveri inquinanti mentre sono ancora al lavoro per identificare l'esatta composizione. Di solito i prodotti plastici sono fabbricati con migliaia di tipi di polimeri sintetici e comunque anche senza una dettagliata analisi della composizione è possibile individuare i vari frammenti plastici, poi per quanto riguarda gli effetti sulla salute della loro inalazione o ingestione non sono ancora disponibili sufficienti studi. In genere è preferibile indossare vestiti in cotone per evitare che le fibre plastiche con l'uso e con il lavaggio finiscano nell'ambiente.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   03/10/2019
__________________________________________

Un uragano si avvicina alle Azzorre

Ci si aspettano severe condizioni meteo ed alte onde sulle coste delle Azzorre a causa di un uragano chiamato "Lorenzo" che da categoria cinque si è indebolito fino a categoria due e dovrebbe ulteriormente perdere forza avvicinandosi a questo arcipelago di nove isole vulcaniche portoghesi nell'Oceano Atlantico, ma di solito le formazioni cicloniche impiegano minor tempo per indebolirsi incontrando acque più fredde e secondo gli esperti a causa dei cambiamenti climatici ci saranno sempre più uragani in queste aree per il surriscaldamento del mare. Le autorità hanno dichiarato [..alcuni danni, ma nessuna vittima] un'allerta rossa oltre ad adottare dei provvedimenti preventivi come far pulire il sistema di drenaggio e comunicare alla popolazione di preparare le abitazioni all'impatto del forte vortice, poi le scuole ed uffici sono chiusi. Da segnalare spostando l'attenzione ad altri scenari che un tifone (il diciottesimo della stagione) dovrebbe sferzare il Giappone nei prossimi giorni.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   02/10/2019
__________________________________________

Indagini su impianto chimico a Rouen in Francia

In seguito ad un vasto incendio sviluppatosi recentemente in un grande impianto chimico presso Rouen nel nord della Francia le autorità come misura precauzionale avrebbero deciso di vietare i raccolti di grano e la vendita di prodotti di origine animale provenienti dalla regione; infatti, la fuliggine che si è sprigionata dalle cisterne in fiamme ha raggiunto i terreni agricoli in circa cento distretti. Non chiara la causa dell'incendio su cui si sta indagando mentre pare che un video mostri che il fuoco sia giunto da un punto esterno all'impianto che produce lubrificanti industriali ed additivi per carburanti (pare di proprietà americana), poi ci sarebbe anche il timore che l'inquinamento possa aver in parte interessato il maggior fiume del paese, la Senna, che scorre anche attraverso Parigi. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che la parte bassa del ghiacciaio Planpincieaux sul Monte Bianco mostra fratture e sta scivolando a valle.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   01/10/2019
__________________________________________

Piogge torrenziali ed inondazioni in India

Sarebbero almeno centotredici le vittime in Uttar Pradesh e Bihar a causa delle precipitazioni piovose torrenziali e conseguenti inondazioni che hanno anche costretto ad evacuare quasi cinquemila persone, particolarmente colpita dall'ondata di maltempo la città di Patna; poi ci si apetta altre piogge nelle prossime ventiquattro ore tanto che è stata dichiarata l'allerta rossa. In molte aree si temono inondazioni dal momento che il livello dei fiumi Ganga, Koshi, Gandak, Bagmati e Mahananda sta continuando ad aumentare e le autorità hanno avvertito di prendere dei provvedimenti per fronteggiare la situazione oltre a organizzare gli aiuti per le aree più vulnerabili. Notevoli i danni alle abitazioni ed i disagi per la popolazione con strade inondate, autostrade chiuse, collegamenti ferroviari ed aerei interrotti e trasporti bloccati. Recentemente nell'ovest del paese nella città di Pune ed aree circostanti vi erano state undici vittime e ventottomila evacuati per le piogge monsoniche.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   30/09/2019
__________________________________________

Molti alberi europei a rischio estinzione

Un rapporto avverte che il cinquantotto percento delle duecentosessantacinque specie native europee sarebbero da alto ad estremo rischio di estinzione, fra cui ad esempio ippocastano e frassino, con percentuali di probabilità di estinzione sempre alte per le specie che crescono anche nelle altre zone del globo. Le foglie degli alberi sono spesso attaccate da insetti definiti come invasivi e problematici che le divorano mettendo le piante sotto pressione, poi le tarme scavano il legname ed indeboliscono i tronchi considerando che gli alberi sono essenziali per la vita sulla terra, fonte di cibo e rifugio per uccelli e scoiattoli oltre a svolgere un importante ruolo economico. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Olanda le caratteristiche dune costiere tipiche del paesaggio di questo paese e indici salutari di biodiversità si stanno riducendo o anche scomparendo; infatti, i cicli dinamici che le formano e il delicato ecosistema che le caratterizza sono sconvolti.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   28/09/2019
__________________________________________

Sigarette elettroniche nocive per cellule dei polmoni

Studiando gli effetti nocivi del liquido contenuto in tre diverse marche di ricariche aromatiche per sigarette elettroniche (anche non contenenti nicotina) i ricercatori australiani avrebbero constatato come il fumo inalato può uccidere le cellule epiteliali delle vie aeree; inoltre, i vapori possono ostacolare il sistema immunitario che cerca poi di eliminare queste cellule dall'organismo. Da notare che sarebbe triplicato dal 2013 al 2016 il numero dei ragazzini di dodici - diciassette anni che erano non fumatori ed hanno provato le sigarette elettroniche. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su notizie che riguardano l'apparato respiratorio che il particolato contenuto nei fumi dei veicoli esausti e degli impianti per la produzione energetica alimentati a carbone può raggiungere la placenta (accumulandosi non favorendo il passaggio dei nutrienti) e ad esempio scure particelle sarebbero state trovate dalla parte vicino al feto, ma a quanto pare senza poi passare questa barriera protettiva.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   27/09/2019
__________________________________________

Incendi e scosse di terremoto in Indonesia

Gli incendi che da tempo interessano le foreste nelle province di Sumatra e Kalikantan avrebbero causato il decesso di due persone malate di asma nella regione di Jambi, mentre il fumo dei roghi continua a causare problemi fra difficoltà respiratorie e alcune scuole chiuse; poi nell'est dell'Indonesia nella remota isola di Maluku una serie di forti scosse telluriche ha gettato nel panico la popolazione (venti le vittime e cinquanta i feriti), che ha ancora in mente il fenomeno della liquefazione del terreno accaduto a Palu, ma senza allarme tsunami. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che oltre due milioni di animali fra cui giaguari puma e lama sono morti in Bolivia a causa degli incendi che da agosto hanno divorato vaste aree di vegetazione quantificabili in oltre quattro milioni di ettari e completamente distrutto la foresta primaria della riserva di Tucavaca di cento ettari.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   26/09/2019
__________________________________________

Forte terremoto in Pakistan

Sarebbero almeno ventidue le vittime ed oltre settecento i feriti a causa di un forte terremoto di magnitudo 5.8 con epicentro a circa dieci chilometri di profondità (quindi con scosse più forti rispetto ad un sisma superficiale) che ha colpito il nord-est del Pakistan, poi si parla di case, attività, strade molto danneggiate in particolare presso la città di Mirpur che si trova nella parte amministrata dal Pakistan del Kashmir dove è stata dichiarato lo stato di emergenza. Le autorità hanno predisposto campi di tende per ospitare gli sfollati oltre a fornire beni di prima necessità e cure per i feriti che in un primo tempo ad esempio sono stati ricoverati in case non crollate di Mirpur. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che le compagnie internazionali di volo stanno discutendo su un piano di riduzione delle emissioni considerando che un solo viaggio andata e ritorno Londra - New York può inquinare come scaldare un'abitazione per un anno.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   25/09/2019
__________________________________________

Accordi climatici fra dubbi e polemiche

I nuovi accordi climatici che molti paesi hanno sottoscritto con proposte di voler azzerare le emissioni anche se positivi lasciano dubbi sulla loro effettiva efficacia; infatti, alcuni ad esempio citano l'esempio della Germania che chiude impianti a carbone per importare l'energia dalla Polonia sempre ottenuta da carbone oppure della Francia che sostiene economicamente i produttori di carne ed importa la soia per i mangimi dal Brasile. Altro caso che ha destato delle polemiche è quello della Russia che ha finalmente aderito al protocollo di Parigi del 2015 sulla riduzione delle emissioni, ma che ormai tutti giudicano insufficiente per evitare che il surriscaldamento globale si mantenga al di sotto dei due gradi Celsius. Negli ultimi anni nonostante le dichiarazioni delle varie amministrazioni le emissioni in atmosfera invece di diminuire sono aumentate fino a raggiungere la percentuale massima mai rilevata nella storia ed il clima del pianeta è già instabile.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   24/09/2019
__________________________________________

Moltiplicare gli sforzi per ridurre le emissioni

Raggiungendo gli attuali obiettivi di riduzione delle emissioni che i vari stati hanno fissato per contrastare il surriscaldamento climatico del pianeta si avrà comunque un rialzo delle temperature globali di circa tre gradi Celsius, almeno secondo organizzazioni internazionali che dicono di triplicare o quintuplicare gli sforzi per un problema che sarà comunque difficilmente risolvibile dal momento che le previsioni sul futuro sono peggiori del previsto. Sono necessarie misure concrete con la necessità ad agire subito per evitare un drammatico peggioramento delle condizioni ambientali dato che il periodo dal 2015 al 2018 è stato il più caldo mai registrato da quando si effettuano queste misurazioni ed il 2019 si presenta sulla stessa linea ascendente in un grafico che mostra picchi record di temperatura. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche che in Albania una scossa di terremoto abbastanza forte seguita da una replica presso Durres avrebbe causato decine di feriti.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   23/09/2019
__________________________________________

Provvedimenti ambientali della California ostacolati

Braccio di ferro fra le amministrazioni nazionali e statali della California, con una mossa in pratica di revoca dei poteri, riguardo i provvedimenti ambientali adottati che prevedono per questo stato uno standard ad un livello superiore come tutela della salute pubblica nei parametri sulla riduzione delle emissioni inquinanti e della purezza dell'acqua. Alcuni dicono che sarebbe a rischio la salute pubblica soprattutto dei bambini perché per ragioni geografiche la California ed una combinazione altri fattori, come ad esempio una forte urbanizzazione, il territorio risulta più aggredibile dagli inquinanti con casi di chi spesso soffre di nausea, bruciore agli occhi, alle vie respiratorie ed altre patologie tanto da dover indossare una mascherina sulla bocca. Precedentemente era anche capitato che provvedimenti per limitare le emissioni inquinanti delle auto presi con un accordo fra le case costruttrici (ma già adottati in California) fossero ostacolati dall'amministrazione.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   21/09/2019
__________________________________________

Lampadine che sfruttano il passaggio di calore

I generatori termoelettrici sfruttano il passaggio di calore da uno stato caldo ad uno più freddo per generare energia elettrica ed i ricercatori sarebbero riusciti a mettere a punto un dispositivo che per accendere una lampadina a led di notte, eventualmente anche tramite l'ausilio di accumulatori, sfrutta il flusso energetico che scorre dal terreno riscaldato dai raggi solari durante il giorno verso lo spazio più freddo la notte. Questa tecnologia in pratica funziona con un sistema al contrario dei pannelli solari e dimostra che vi sono molti sistemi innovativi per usufruire di energia pulita, poi potrebbe essere utile in aree remote o per paesi in via di sviluppo. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche tecnologiche che è stato reso pubblico un filmato (dicono attendibile) che mostra un oggetto volante non identificato apparentemente capace di volare a velocità superiore rispetto a quella di rilevamento consentita dai normali sensori disponibili sugli aerei.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   20/09/2019
__________________________________________

Mitigare il rischio di pandemie

Secondo un gruppo di esperti il rischio di eventuali pandemie è reale e sono scarsi i fondi stanziati per fronteggiare queste problematiche a livello globale (ad esempio nei casi di Ebola, influenza e SARS) ed organizzazioni internazionali avvertono che i sistemi sanitari potrebbero collassare, soprattutto nei paesi poveri. Un patogeno che si diffonde rapidamente nel globo potrebbe essere letale per milioni di persone, distruggere le economie e destabilizzare la sicurezza delle nazioni anche a causa di migrazioni di massa collegabili alle crisi sanitarie. Si cita in un rapporto la pandemia del 1918 definita, impropriamente come spagnola, con una stima di cinquanta milioni di vittime; ma con nuovi parametri da valutare con persone che viaggiano in aereo da un paese all'altro diffondendo le patologie. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche sanitarie che l'India avrebbe vietato le sigarette elettroniche seguendo un provvedimento di due stati americani.
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:  338 1809310         Data:   19/09/2019
__________________________________________

Pirati in giacca e cravatta

Ormai l'immagine tradizionale dei pirati organizzati in ciurme di ex corsari armati di pistole e coltelli alla cintola ha ceduto il passo al nuovo predatore vestito in giacca e cravatta che naviga e spadroneggia sul web (banditi che scaricano interi siti ed individuano le chiavi di protezione, rubano i simboli, le musiche..), magari con una nomea di tutta sicurezza che nasconde l'inganno alla prima virata di click. Ad esempio digitando "salutistico.it" su un noto motore di ricerca fra gli altri collegamenti al sito www.salutistico.it, appaiono altri link non autorizzati fra cui anche uno a quei portali per scaricare programmi gratuiti, ma che in pratica risultano a pagamento tramite Dialer. Attenti ai pirati esploratori del web Internet, navigate in acque sicure; infatti, il Demo del programma "Benessere Corpo - Mente - Anima" depositato che gode di tutti i diritti di autore si può scaricare gratis dal mio sito Internet salutistico.it compilando l'apposita scheda di registrazione (e successivamente con relative password comunicate) e mi dissocio dall'utilizzo del mio software a pagamento per qualsiasi sito differente dal mio. Da notare purtroppo che anche digitando "salutary.eu" per la versione inglese, vengono visualizzati collegamenti sconci o truffaldini. - Ultimamente è scomparso l'intero sito da alcuni motori di ricerca.. (che evidentemente utilizzano gli stessi criteri di selezione).
Posta elettronica:  info@salutistico.it   
Telefono:   338 1809310          Data:   19/01/2007
__________________________________________