Consulta gli articoli

Prima pagina                  


   Verifiche su efficacia antimalarico per 19-nCoV

Autorità sanitarie internazionali avevano già avvertito di non usare un noto antimalarico in funzione preventiva nei confronti del coronavirus Covid-19 ed i ricercatori avrebbero verificato con un test che effettivamente non ha efficacia significativa rispetto a prendere un placebo di vitamine per cinque giorni; rimane da capire se il farmaco possa essere utile per i pazienti 19-nCoV anche se già alcuni preferivano utilizzare altre molecole alternative visto gli effetti collaterali riscontrati con rapporto sfavorevole rischi/benefici. Nel frattempo in Australia gli esperti consigliano un farmaco antivirale già sperimentato da altri paesi (utilizzato anche per la cura l'Ebola). Da segnalare che il Brasile avrebbe superato l'Italia per numero di vittime del virus, almeno secondo i dati ufficiali comunicati.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    05/06/2020                  n°:   4420      
__________________________________________________________________________________________________

   Tempesta tropicale in America centrale

Sarebbero ventisei le vittime della tempesta tropicale chiamata "Amanda" formatasi nel Golfo del Messico e che ha poi sferzato El Salvador, Guatemala e Honduras con forti folate di vento e precipitazioni piovose torrenziali. Si parla di oltre duemila abitazioni distrutte in San Salvador dove si contano anche alcuni dispersi, poi quasi ottomila persone sono state evacuate dai luoghi più a rischio e trasferite in rifugi. Le previsioni meteo annunciano l'arrivo di un'altra tempesta con conseguente alta probabilità di frane e caduta di massi, senza contare eventuali danni alle piattaforme petrolifere nel Golfo del Messico. Da segnalare cambiando argomento ma rimanendo su tematiche naturalistiche la fuoriuscita di una notevole quantità di carburante diesel da un grande serbatoio nel fiume Ambarnaya in Siberia presso Norilsk; grave il danno ambientale e le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    04/06/2020                  n°:   4419      
__________________________________________________________________________________________________

   Difficoltà in America Latina a gestire la pandemia

Le autorità sanitarie in Sud America non riescono a fronteggiare l'epidemia di coronavirus Covid-19 visto anche il gran numero di casi di contagio (oltre un milione) con il Brasile largamente in testa a questa classifica poco salutare con oltre cinquecentocinquantamila casi dichiarati, trentunomila vittime e record consecutivi monitorati giorno dopo giorno; poi alcuni denunciano speculazioni sui dispositivi sanitari per paesi che già in condizioni di normalità spesso non eccellono in trasparenza, in particolare si parla di prezzi esorbitanti per i ventilatori polmonari e mascherine N95 obsolete vendute con un costo moltiplicato dieci volte il loro valore. Non mancano gli esempi di puntuale rendiconto delle spese sostenute dalle varie amministrazioni, ma la maggior parte delle volte non si riesce a capire come le somme stanziate per combattere l'epidemia siano utilizzate.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    03/06/2020                  n°:   4418      
__________________________________________________________________________________________________

   Efficacia di distanziamento e protezioni 19-nCoV

La curva dei contagi tende ad appiattirsi quando si adotta il distanziamento sociale e si utilizzano mascherine, guanti, occhiali oltre a frequente lavaggio delle mani e disinfezione di locali, facendo particolare attenzione nel caso di eventuali goccioline che si posano sulle superfici con tosse e starnuti dei pazienti di coronavirus Covid-19; almeno secondo i risultati di varie ricerche (che tengono conto dei dati di precedenti epidemie) che sottolineano come il virus non è cambiato quindi è opportuno mantenere una distanza di un metro o meglio due fra le persone. Nel frattempo dopo il nuovo focolaio in Corea del Sud, sfuggito al tracciamento di tipo innovativo a volte imitato da altri paesi, che ha costretto le autorità a parziale lockdown anche la Cina dichiara di aver individuato qualche caso di contagio adottando una strategia di kit diagnostici a tappeto sulla popolazione.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    02/06/2020                  n°:   4417      
__________________________________________________________________________________________________

   Test per cercare il coronavirus nelle fognature

Una semplice tecnica per trovare le tracce di materiale genetico lasciate dal coronavirus Covid-19 nelle fognature potrebbe essere utile per monitorare l'epidemia in modo anche da verificare ad esempio se per una popolazione le misure di contenimento del virus funzionano ed informare in anticipo le autorità sanitarie di eventuali nuovi focolai. I risultati di uno studio di gastroenterologia avrebbe evidenziato che il coronavirus si può identificare nelle feci di oltre la metà dei settantatre pazienti testati e in diciassette di questi continuavano a risultare positivi nonostante la negatività del test diagnostico effettuato con tampone applicato nel naso e nella gola. Questa nuova tecnica (ancora in fase di sperimentazione) potrebbe essere utile anche per segnalare una nuova ondata dell'epidemia o casi sotto traccia difficilmente individuabili singolarmente.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    01/06/2020                  n°:   4416      
__________________________________________________________________________________________________

   Conferenza sul clima rinviata a causa coronavirus

Ridurre le emissioni è considerato fondamentale per evitare gravi conseguenze sul clima ed importanti sconvolgimenti come un ritmo crescente di rialzo dei mari e migrazioni di massa di popolazioni che vivono in regioni che diventeranno presto inabitabili, ma autorità internazionali a quanto pare avrebbero confermato a causa della pandemia 19-nCoV la decisione di rinviare ad un tardo 2021 la conferenza definita "COP26" sul clima globale prevista quest'anno in Gran Bretagna. Si trattava dell'ultima possibilità per cercare di contenere le temperature globali entro due gradi Celsius di aumento, quindi si prevede senza interventi decisivi un aumento di circa tre gradi entro la fine del secolo. Da tenere presente che un clima più caldo può in teoria favorire diverse malattie ed anche pandemie; infatti, la frequenza delle pandemie monitorate in questi ultimi decenni è aumentata.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    30/05/2020                  n°:   4415      
__________________________________________________________________________________________________

   Foreste alterate dal taglio illegale di alberi

La quantità di biossido di carbonio assorbito dalle foreste si sta riducendo in modo significativo a causa del taglio illegale degli alberi e dei cambiamenti climatici con piante che compongono la vegetazione meno forti, più giovani e strutturalmente meno resistenti con conseguenze sugli obiettivi di riduzione delle emissioni per evitare che le temperature globali continuino a salire. Oltre alla deforestazione illegale entrano in gioco anche altri fattori a peggiorare la situazione riguardo i danni agli alberi come incendi, siccità, forte vento e patologie causate da insetti rendendo sempre più gravosi gli sforzi fatti per proteggere la stabilità climatica; tenendo presente che la recente riduzione delle emissioni a causa della pandemia 19-nCoV secondo alcuni ha avuto poca incidenza sul clima globale, poi bisogna considerare che alcuni consumi molto inquinanti come ad esempio quelli energetici per le abitazioni non sono diminuiti.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    29/05/2020                  n°:   4414      
__________________________________________________________________________________________________

   Da preferire mascherine che contengono rame

Le mascherine possono fare la differenza nella diffusione del coronavirus Covid-19 e forse permettere di evitare di finire ricoverati in terapia intensiva anche se bisognerebbe scegliere quelle più efficienti, almeno secondo l'opinione di ricercatori che sostengono come siano da preferire quelle che contengono rame (diverse aziende hanno cominciato a produrle). In pratica questo metallo avrebbe delle proprietà antimicrobiche e la maggior parte dei virus, batteri e patogeni pare possano essere neutralizzati in qualche ora di contatto su una superficie di rame. E' opportuno in ogni caso adottare anche altre precauzioni oltre alle mascherine come ad esempio occhiali, guanti e procedere alla disinfezione accurata degli oggetti che si toccano di frequente; poi soprattutto non si dovrebbe disperdere nulla nell'ambiente.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    28/05/2020                  n°:   4413      
__________________________________________________________________________________________________

   Sud America nuovo epicentro epidemia 19-nCoV

Continuano ad aumentare i casi monitorati in Sud America soprattutto in Brasile, Perù e Cile tanto che l'accelerazione osservata in diversi giorni consecutivi ha spinto le autorità sanitarie a dichiarare che si tratta senza dubbio del nuovo epicentro dell'epidemia di coronavirus Covid-19; poi il Perù con cinquemilasettecento casi in un giorno preoccupa in modo particolare. In Venezuela i dati forniti sono stati giudicati inattendibili (solo millecentoventi casi di contagio con dieci vittime in un paese di trenta milioni di persone) e si stima che in realtà vi possano essere almeno trentamila vittime senza considerare che probabilmente i pazienti non hanno la possibilità di essere curati in un sistema sanitario al collasso. Da segnalare cambiando completamente scenario che in Francia la situazione ultimamente è migliorata, nonostante la parziale riapertura delle attività, ma è necessaria molta cautela e sorveglianza su eventuali focolai.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    27/05/2020                  n°:   4412      
__________________________________________________________________________________________________

   Trasmissione 19-nCoV da visoni in Olanda

Casi abbastanza rari di trasmissione da animali domestici all'uomo di coronavirus Covid-19 erano già stati segnalati nel mondo ed ora la conferma arriva da almeno due casi di contagio da visoni monitorati in Olanda anche se le autorità sanitarie dicono che si tratta di animali "da pelliccia" (...) tenuti in gabbia per allevamento ed è difficile essere contagiati al di fuori di questi ambienti, poi è più facile il contagio da uomo ad animale che la condizione inversa. E' comunque opportuno che i pazienti SARS-CoV-2 evitino di avere contatti con i propri animali domestici ed in genere in caso di dubbio sulle condizioni di salute potrebbe essere utile mantenere sempre le distanze evitando di far percepire all'animale l'eventuale disagio; tenendo presente che alcuni dicono che i gatti domestici possano infettarsi a vicenda, anche se in rari casi, piuttosto difficilmente.

Posta elettronica:       info@salutistico.it
Telefono:   338 1809310          Data:    26/05/2020                  n°:   4411      
__________________________________________________________________________________________________


Prima pagina                  

           ..................................................              ^      2      3      4      5



    N.B. L'autore non si assume alcuna responsabilità per il cattivo uso dei consigli proposti (tutti i diritti sono riservati)



          Funzione 
 zoom        -


          Immettere un dato da cercare nel giornale:                        
                                    Info Password Salutistico©